Demansionamento e dimissioni

Il demansionamento è illegittimo anche se solo temporaneo.

Con sentenza n. 18121 del 21 agosto 2014 la Corte di legittimità è tornata nuovamente ad esprimersi in merito alle conseguenze dell'illegittima adibizione del lavoratore a mansioni inferiori.

La pronuncia riguarda un lavoratore assunto da Acea Spa come dirigente per lo svolgimento di mansioni di responsabile di un'ampia struttura (call center) a Roma e per coordinare il relativo gruppo di lavoro, il quale - tuttavia - era stato assegnato a funzioni di addetto al servizio di "telesportello" , avente ad oggetto la raccolta di informazioni e reclami degli utenti.

Dopo cinque mesi di attività nelle suddette mansioni, il dirigente rassegnava le proprie dimissioni per giusta causa e agiva in giudizio per ottenere, oltre all'indennità sostitutiva del preavviso, anche il risarcimento del danno alla professionalità procuratogli dall'indebita assegnazione a compiti di spessore così inferiore a quelli per cui era stato assunto.

La Società si era difesa sottolineando che l'adibizione a tali mansioni era stata solamente temporanea, in attesa della concreta istituzione del "call center", dunque le dimissioni avrebbero dovuto ritenersi immotivate e non assistite da giusta causa.

Sennonché, nel condividere le sentenze del Tribunale di primo grado e della Corte d'Appello di Roma, che avevano accolto le domande del ricorrente, la Corte di Cassazione ha confermato l'illegittimità del demansionamento, "a nulla rilevando che, secondo l'assunto della ricorrente, l'assegnazione fosse temporanea, o comunque effettuata in preparazione della realizzazione della nuova struttura". 

"La durata della dequalificazione, protrattasi per cinque mesi a partire dall'assunzione" - ha inoltre affermato la Suprema Corte - "era poi più che sufficiente a giustificare le dimissioni del dipendente, in presenza di un palese inadempimento contrattuale da parte del datore di lavoro".


Commenti: 0

Formula un quesito o chiedi di essere contattato:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti