DDL Stabilità: sgravi per le nuove assunzioni a tempo indeterminato

Il DDL Stabilità 2015 approvato dal Governo il 15.10.2014 contempla la concessione di sgravi per le nuove assunzioni a tempo indeterminato.

Dal 1° gennaio 2015 le nuove assunzioni a tempo indeterminato dovrebbero essere - temporaneamente - meno onerose per i datori di lavoro.


Il DDL Stabilità 2015 recentemente approvato dal Consiglio dei Ministri prevede infatti che i datori privati (esclusi quelli del settore agricolo) possano beneficiare per un periodo massimo sino a 36 mesi, di sgravi sui contributi previdenziali (non per premi e contributi INAIL) per un importo complessivo pari ad € 6.200 su base annua, in relazione alle assunzioni effettuate tra il 1.01.2015 e il 31.12.2015. Sono eccettuate dalla disposizione le assunzioni dei lavoratori domestici e degli apprendisti, nonché le assunzioni di lavoratori che nei sei mesi precedenti siano già stati occupati a tempo indeterminato presso qualsiasi datore di lavoro.

Risultano altresì escluse le assunzioni dei lavoratori in relazione ai quali sia già stata fruita la medesima misura agevolativa per precedenti assunzioni a tempo indeterminato.

Sono, ancora, eccettuate (comprensibilmente, visto il fine del provvedimento) le assunzioni di lavoratori che nei tre mesi precedenti l'entrata in vigore della legge siano risultati occupati a tempo indeterminato presso lo stesso datore, anche per interposta persona, o alle dipendenze di società controllate o collegate. 

Commenti: 0

Formula un quesito o chiedi di essere contattato:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti